Languages

Socials

Share us:


Submit CCMMMA - Centro Campano per il Monitoraggio e la Modellistica Marina ed Atmosferica in Delicious

Submit CCMMMA - Centro Campano per il Monitoraggio e la Modellistica Marina ed Atmosferica in Digg

Submit CCMMMA - Centro Campano per il Monitoraggio e la Modellistica Marina ed Atmosferica in FaceBook

Submit CCMMMA - Centro Campano per il Monitoraggio e la Modellistica Marina ed Atmosferica in Google Bookmarks

Submit CCMMMA - Centro Campano per il Monitoraggio e la Modellistica Marina ed Atmosferica in Stumbleupon

Submit CCMMMA - Centro Campano per il Monitoraggio e la Modellistica Marina ed Atmosferica in Technorati

Submit CCMMMA - Centro Campano per il Monitoraggio e la Modellistica Marina ed Atmosferica in Twitter

Submit CCMMMA - Centro Campano per il Monitoraggio e la Modellistica Marina ed Atmosferica in Twitter

Regione Campania - Previsioni meteorologiche per il week-end del 06-07 Gennaio 2018

 

Previsioni meteorologiche per il week-end del 06-07 Gennaio 2018

Nelle prossime quarantotto ore, il territorio regionale sarà interessato da masse d’aria provenienti dai quadranti meridionali. Il fine settimana, dunque, trascorrerà all’insegna di tempo buono o discreto, con temperature miti e venti sostenuti di scirocco sui settori costieri.

SABATO 06 Gennaio 2018: in mattinata si prevedono condizioni di cielo poco o parzialmente nuvoloso, con addensamenti più compatti sul Golfo di Napoli, sul Golfo di Salerno e sul casertano, ove non si esclude la caduta di qualche goccia di pioggia. In seguito, prevarranno ampie schiarite su tutta la Regione Temperature: minime stazionarie o in leggero rialzo, con valori di 11-13°C sulle zone costiere e di 8-10°C sulle aree interne; massime in lieve aumento, con valori generalmente compresi fra 15 e 18°C. Venti: meridionali, da deboli a moderati. Mare: da poco mosso a mosso.

Previsioni per la città di Napoli: ad iniziali condizioni di cielo irregolarmente nuvoloso, faranno seguito, nel corso della giornata, ampie schiarite. Temperature: minime stazionarie, con valori di 12-13°C, massime in leggero rialzo, con valori di 17-18°C. Venti: sud-orientali, da deboli a moderati.

 

DOMENICA 07 Gennaio 2018: sono attese condizioni di cielo sereno o parzialmente velato per l’intera giornata. Temperature: minime stazionarie o in lieve aumento sui settori costieri, con valori di 11-14°C, stazionarie o in leggero calo sulle aree interne, con valori di 6-10°C; massime in ulteriore lieve rialzo, con valori generalmente compresi fra 16 e 20°C. Venti: sud-orientali, da deboli a moderati, con rinforzi sui settori costieri, ove in serata potranno manifestarsi raffiche di burrasca. Mare: molto mosso sottocosta, agitato a largo.

Previsioni per la città di Napoli: si prevedono condizioni di tempo soleggiato, fatta eccezione per il transito di innocue velature. Temperature: in ulteriore lieve aumento, con valori minimi di 13-14°C e valori massimi di 19-20°C. Venti: sud-orientali, da moderati a tesi.

 

 

Analisi sinottica e tendenza per i prossimi giorni

Lo scenario atmosferico a scala sinottica è caratterizzato dalla presenza di una vasta saccatura sull’Europa centro-settentrionale, disposta con asse nord-est/sud-ovest. Sui bacini centro-orientali del Mediterraneo, invece, è in atto l’espansione di un promontorio di alta pressione. Nelle prossime 24 ore la saccatura subirà un processo di stretching, estendendo la propria influenza all’intera penisola iberica e ai settori più settentrionali del continente africano. Di conseguenza, la penisola italiana sarà interessata da un’avvezione di aria calda, la quale determinerà un significativo rialzo delle temperature sulle regioni centro-meridionali. Nel corso del fine settimana, il rischio di pioggia sarà molto basso su tutte le regioni, fatta eccezione per la Val d’Aosta e l’Alto Piemonte, ove si manifesteranno persistenti precipitazioni, che assumeranno carattere nevoso sulle Alpi.

Nella seconda parte della giornata di Domenica la saccatura subirà un processo di distacco dal flusso principale (cut-off), ad opera di un’avvezione di spessore di origine atlantica. La prossima settimana, pertanto, avrà inizio all’insegna del maltempo sulle regioni settentrionali e sull’Alto Tirreno; altrove, invece, continueranno a spirare venti molto miti di provenienza meridionale.

Martedì si assisterà, probabilmente, al rapido approfondimento di una circolazione depressionaria sul nord-Africa. Le condizioni atmosferiche, pertanto, potrebbero subire un deciso peggioramento su buona parte delle regioni centro-meridionali e sulla Sicilia, ove è atteso anche un rinforzo dei venti.

A partire dalla giornata di mercoledì, i bacini centrali del Mediterraneo potrebbero essere interessati da una nuova oscillazione del fronte polare. La seconda parte della prossima settimana, pertanto, trascorrerà all’insegna di marcata instabilità su buona parte della penisola italiana. Nuvole e precipitazioni, probabilmente, saranno associate ad una flessione delle temperature, specie sulle regioni centro-settentrionali.

 

Vincenzo Capozzi